Torna all'archivio

È sorprendente come ogni volta che decidiamo di lasciare spazio alla realizzazione di un’idea, intenzione… si crea qualcosa di nuovo:
più fiducia più sicurezza in noi stessi.

L’esplorazione è una caratteristica presente in ogni forma di vita, rappresenta per ognuno un’occasione per conoscere, imparare, mettersi in gioco.
Ogni essere vivente ha il suo modo di esplorare; a modo proprio fa esperienza, amplia la sua capacità di dar spazio a questa necessità vitale.

Tutto diventa importante ai nostri occhi quando gli diamo la giusta attenzione.

Quando entriamo in relazione con l’ambiente con partecipazione attiva, tutto acquista una nuova forma d’espressione.

L’esplorazione è uno delle principali fonti di nutrimento per la propria autonomia e sicurezza.

Esploriamo ogni volta che : scegliamo di sperimentare un cambiamento, come un nuovo cibo da assaggiare, un’idea progetto da realizzare e su cui investire, un’esperienza da fare che abbiamo rimandato, una nuova strada da percorrere, un nuovo orario in cui svegliarsi, un genere musicale da ascoltare, un nuovo posto da visitare, un nuovo modo di guardare una caratteristica elemento dell’ambiente circostante, un nuovo modo di ascoltare noi stessi e gli altri, ecc ecc…

Esplorare richiede un’esposizione, andare verso, mettersi in gioco; rappresenta un’azione che ci fa muovere ed uscire fuori dalla zona confort, conosciuta. Richiede coraggio, flessibilità e curiosità: tre ingredienti presenti in ognuno di noi,  grazie i quali abbiamo imparato a camminare, parlare, mangiare e tanto altro.

L’emozione che, come un termometro, interviene sull’esperienza esplorativa è la paura: ci fa essere cauti quando occorre di esserlo, quando vi è un pericolo ci ricorda di stare attenti e quando è necessario ci invita a stare fermi. 

La paura però in alcuni casi ci limita in modo eccessivo, tanto da creare in noi una sorta di condizionamento inibitorio all’esplorazione stessa.
Quando ciò si manifesta, bisogna riconoscere cosa sta accadendo in noi, e gradualmente procedere con piccole manovre – azioni pratiche e consapevoli di apertura mirate allo sgonfiamento del condizionamento in atto.

Un buon percorso di psicoterapia mirato può facilitare lo scioglimento di questi blocchi  psico emotivi e potenziare il processo di sicurezza e autonomia personale. 

Pratica mindfulness
Esplora stando semplicemente con ciò che c’è.
Percepisci l’aria che entra in contatto con la tua pelle. Per pochi minuti, esplora le sensazioni che si creano tra questa relazione, contatto. 

da Ilaria Greco |20 giugno 2020