Torna all'archivio

La motivazione nell’adulto di intraprendere un percorso psicoterapeutico nasce e ha origine da un bisogno e un desiderio. Il bisogno è liberarsi da dinamiche cicliche, la cui la ripetizione comporta una stanchezza e limitazione nell’essere padroni di se stessi. Rafforzare il centro di sicurezza è il desiderio.

La psicoterapia individuale agisce come percorso di trasformazione, il cui svolgimento avviene attraverso le seguenti tappe:

  1. fiducia e alleanza terapeutica;
  2. esplorazione e riconoscimento;
  3. elaborazione emozionale;
  4. elaborazione cognitiva;
  5. nuove azioni pratiche;
  6. conoscenza delle parti del sè;
  7. integrazione;
  8. rafforzamento della propria centralità e individuazione.

Come in ogni esperienza vissuta, la psicoterapia prende forma dalla interazione dinamica spontanea e armonica che si crea tra il paziente e terapeuta; in particolar modo il paziente ha bisogno sentirsi e percepirsi di essere nel “luogo giusto” nel posto sicuro.

Sentirsi a proprio agio, rappresenta un elemento primario, di fiducia, indispensabile per procedere con l’esplorazione e le altre tappe.

Mediante un flusso emozionale si intraprende l’esplorazione dei centri emozionali. In un interscambio tra passato e presente, in ogni seduta si raccoglie ciò che è emerso, senza giudizio e senza definire, si porta nel presente.

Attraverso questo processo di riconoscimento e collante si procede con l’elaborazione emozionale e la ri-modellazione graduale delle modalità comportamentali.
Partendo dalla realizzazione dell’azione pratica, il paziente si percepisce attivo e consapevole.
Riconoscendo le proprie sensazioni e i propri pensieri gradualmente crea un processo di integrazione tra corpo e mente.


Facebook
Google+
Twitter
Pinterest

Richiedi subito un primo appuntamento